lunedì, gennaio 08, 2007

tavola nuda



Delethes nel frattempo cresce...

5 commenti:

Anonimo ha detto...

E direi che cresce alla grande: due tavole davvero stupende.
Nonostante la sovrabbondanza di particolari si leggono bene e la narrazione non ne risente.
Complimentissimi!

Niccolò ha detto...

Complimenti Paolo,
ha ragione Ausonia, le tue chine danno le vertigini!
Molto seducente il tuo stile di disegno, bravo.

paolo martinello ha detto...

ti ringrazio Emo;
è vero: le mie chine sono parecchio cariche, più che altro per una mia innata disposizione all'illustrazione "barocca".
Molti di quei segni, poi diventeranno colore nella tavola definitiva e spesso sono più che altro un riferimento...le tavole a colori più sotto forse danno l'idea di cosa intendo.
La risposta agli eventuali dubbi su questa scelta stilistica, si avrà solo all'uscita del libro...è sempre così.

Niccolò, grazie di essere passato; ho visto le tue cose e mi sembrano parecchio intriganti, mi piace il tuo stile!

Ciao!

remo ha detto...

Ciao Paolo, ho seguito sempre, con piacere, i tuoi lavori, sin da quelli pubblicati su Schizzo del Centro Pazienza.
Oggi scopro il tuo blog ed è bello vedere il tuo segno sempre in continua evoluzione!
r--

paolo martinello ha detto...

caspita Remo,
Non pensavo ci fosse qualcuno che seguisse i miei lavori e che addirittura si ricordasse che ho pubblicato su Schizzo!
grazie per essere passato, mi lusinga quello che scrivi.
ho visto comunque che anche tu hai un portfolio di tutto rispetto...
grazie ancora, a presto